TAORMINA – Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha consegnato questa mattina a Taormina i lavori di sistemazione e messa a norma della scalinata di accesso al Castello di Monte Tauro.

Le opere affidate alla ditta incaricata – la Fox Srl di Gioiosa Marea – sono state finanziate dalla struttura contro il Dissesto Idrogeologico di cui è commissario Musumeci e diretta da Maurizio Croce. Nell’occasione erano presenti oltre al governatore e a Croce, il direttore del Parco di Naxos-Taormina, Gabriella Tigano, il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, i sindaci di Giardini (Giorgio Stracuzzi), Castelmola (Orlando Russo), e Gaggi (Giuseppe Cundari), il gestore del Castello, Maurizio Scaglione (concessionario con la società Centomedia e Lode), il direttore del SSR – Servizio Sviluppo Rurale di Messina, Agatino Sidoti, ed il direttore dei lavori, ing. Carmelo Casella.

“L’intervento che stiamo compiendo – ha detto Musumeci – consentirà lavori per oltre 200 mila euro, verrà rifatta la scala, sarà messo in sicurezza il costone e consentiremo ai visitatori di poter accedere al sito archeologico nel miglior modo possibile. Ci sono voluti 25 anni per arrivare a questa svolta, che noi abbiamo reso possibile con questo iter in poco tempo, e ora bisogna fare in fretta per garantire così la fruizione del castello, che verrà riaperto questa estate. Abbiamo la necessità di fare questi lavori nel più breve tempo possibile. Sono convinto che in 100 giorni riusciremo a completare le opere”.

© Riproduzione Riservata

Commenti