LOSAIL (QATAR) (ITALPRESS) – La Ducati sorride dopo il venerdì di prove libere nel Gran Premio di Doha di MotoGP e festeggia la tripletta, trainata da un indiavolato Jack Miller. L’australiano è imprendibile per tutti con il suo 1’53″145 sul circuito di Losail e solamente un grande Francesco Bagnaia riesce a tenere il suo passo, chiudendo con tre decimi di ritardo. ‘Peccò, dopo aver comandato per metà della seconda sessione, si è piazzato davanti a Johann Zarco (+0″392). Completa la festa Ducati il quinto posto di Jorge Martin, l’unica ‘intrusà è la Yamaha di Fabio Quartararo (quarto), mentre Maverick Vinales entra solamente col brivido tra i primi dieci tempi con la nona piazza. E’ una Yamaha che ha creato più di qualche grattacapo a Franco Morbidelli, ko al mattino con due moto diverse per problemi meccanici ma bravissimo nel piazzarsi al settimo posto nella seconda sessione di libere e ipotecare un posto nel Q2. Deciso passo indietro, invece, per Valentino Rossi: il ‘Dottorè è solamente quattordicesimo e, a meno di clamorosi capovolgimenti nelle terze libere di sabato, inizierà le proprie qualifiche dal Q1. E’ sesto Aleix Espargaro, leader della prima sessione su Aprilia davanti al connazionale Alex Rins (Suzuki), che chiude invece il proprio venerdì con l’ottavo miglior crono. Unica Honda in top-10 è quella del tedesco Stefan Bradl, decimo e davanti alle Ktm di Oliveira e Petrucci. Lontani gli altri piloti italiani: 19esimo Enea Bastianini (recuperato dopo i postumi della seconda dose di vaccino), alle sue spalle Luca Marini e Lorenzo Salvadori.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti