TAORMINA “Nel totale delle 32 persone attualmente positive al Coronavirus a Taormina 13 sono ragazzini in età scolare, ed in particolare della scuola media mentre 19 sono adulti. Tra i contagiati c’è anche un bambino molto piccolo”. Lo ha dichiarato il sindaco di Taormina, Mario Bolognari in riferimento alle dinamiche che stanno riguardando in questi giorni il trend dell’emergenza sanitaria da Coronavirus a Taormina.

C’è stata la vicenda, come sappiamo, di una classe della scuola media di Trappitello, di cui si è parlato a lungo, la classe è stata posta in quarantena dopo il primo caso e non hanno frequentato la scuola e sono chiusi in casa con i familiari conviventi da circa 14 giorni. Dei 19 adulti, la maggiore parte sono dentro nuclei familiari associati, relazionati a questi ragazzini, quindi nello stesso ordine di contatti e di contagi. Otto ragazzini sono collegati con i nuclei familiari dove ci sono stati dei contagi, cinque invece non sono collegati. Ciò significa che siamo nella stessa problematica che ho rimarcato come punto debole della capacità di resistere al virus. Si pensa che basta essere parenti, amici e compagni di scuola per allentare le restrizioni e quel minimo di cautela nell’uso dei dispositivi di tutela perché ci si sente tranquilli. Ma la stragrande maggioranza dei contagi sono avvenuti in questo contesto”.

© Riproduzione Riservata

Commenti