TAORMINA – Il Comune di Taormina intende collaborare con Procida, Capitale della Cultura 2022. La partnership che dovrebbe assumere i crisi dell’ufficialità da qui a breve è stata preannunciata dal sindaco di Taormina, Mario Bolognari. Tra le parti ci sono stati già alcuni contatti e l’intesa verrà definita quanto prima.

Procida, l’isola in provincia di Napoli, è la Capitale italiana della Cultura 2022. Lo ha comunicato lo scorso 21 gennaio il presidente della giuria Stefano Baia Curioni al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini. È la prima volta che il riconoscimento va a un borgo e non a un capoluogo di provincia o regione – Procida ha poco più di 10mila abitanti (un numero di abitanti quasi identico anche a quello di Taormina).

“Il progetto culturale che ha riconosciuto Procida Capitale italiana della Cultura – secondo quanto deciso dalla giuria – presenta elementi di attrattività e qualità di livello eccellente. Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria. La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è dedicata alle isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare grazie alla combinazione di questi fattori un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del Paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese nei mesi che ci attendono”.

© Riproduzione Riservata

Commenti