BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Accelera l’inflazione dell’Eurozona. A marzo, secondo i dati Eurostat, ha fatto segnare +1,3% su base annua, rispetto allo 0,9% di febbraio. A trainare l’aumento dei prezzi è il settore dell’energia, che rispetto a marzo 2020 ha visto i prezzi salire del 4,3%. Seguono i servizi, cibo, alcol e tabacco. I tassi più alti si registrano in Lussemburgo, Germania, Austria e Paesi Bassi. Al contrario, quelli più bassi riguardano Irlanda, Cipro, Portogallo e Slovenia. La Grecia è l’unico Paese dell’Eurozona in deflazione, con l’indice dei prezzi che su base annua ha fatto segnare -2%.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti