ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto al Mise un incontro tra i sindacati e il ministro Giancarlo Giorgetti sulla crisi ex Ilva. “Seguo tutta la vicenda con estrema attenzione – ha detto Giorgetti – e in particolare i lavoratori che non possono essere presi in giro. Voglio dire con chiarezza e trasparenza che è il momento di smettere di dire cose che in realtà non possono essere fatte altrimenti non si troverà mai una soluzione”. Giorgetti ha sottolineato che “serve una politica industriale e non una mera politica finanziaria”. In generale, sulla crisi ex Ilva, come pure su altri dossier “mi sembra – aggiunge – che ci sia da parte dell’Europa un approccio diverso. Mi riferisco anche all’automotive: mi chiedo che senso abbia investire miliardi di euro e poi acquistare i bus in Cina. Dico che bisogna cambiare strategia”.
Per quanto riguarda i 400 milioni a carico di Invitalia, Giorgetti ha annunciato che i soldi arriveranno, se al Mef giungeranno le necessarie rassicurazioni nelle prossime settimane, prima della sentenza attesa per metà maggio sottolineando che “l’obiettivo è far lavorare l’azienda, non altro. In quest’ottica anche il piano industriale ha necessità di un aggiornamento”. Da parte nostra – ha concluso – intendiamo essere un interlocutore particolare, stiamo approfondendo il dossier perchè ci sono aspetti non chiarissimi”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti