Cateno De Luca

Cateno De Luca conferma ufficialmente di essere pronto ad avviare progetto per la nascita del Partito del Sud. Un progetto che prenderà forma già nelle prossime settimane e, intanto, pone come richiesta al governo Draghi l’inserimento del progetto per il Ponte sullo Stretto nel Recovery Plan da presentare all’UE.

“Il Ponte va fatto adesso, ora o mai più. L’opera è cantierabile e c’è una valutazione di impatto ambiente. Nessuno può continuare a dileggiare i siciliani e i meridionali, dichiarando falsità solo per giustificarsi con il Sud della mancata realizzazione del Ponte sullo Stretto. Ho chiesto che il Ponte venga inserito nel Recovery Plan e almeno il 5% di questi fondi, piuttosto che completarle nel 2026 potrebbero essere completate nel 2030, basterebbe soltanto una deroga e non perché lo dico io ma perché lo ha già decretato l’Europa nel 2005 sul corridoio Berlino-Palermo. Io pretendo che il Ponte si faccia e che venga realizzato con questi fondi. Se tutti i parlamentare eletti nel Meridione voteranno il Recovery Plan senza il Ponte, a quel punto potranno scappare”.

“Non faccio questa operazione per avanzamento di carriera e non cerco poltrone. Se saremo costretti ci organizzeremo. Io, in ogni caso, ho sempre fatto le cose in autonomia e con dignità e posso mandare a quel paese chi calpesta il mio popolo. Tutti questi parlamentari sono davvero liberi di fanculizzare i padroni dei propri partiti? Vediamo faranno l’interesse del Sud se sono veramente liberi. Avere un Sud che funziona serve anche al Nord. Al momento siamo zavorra del Nord e dobbiamo stare zitti e ci siamo fatti del male con le nostre mani. Non sarà un movimento per far riciclare altri e non mi farò strumentalizzare da nessuno. Chi è alla ricerca di nuovi spazi per garantirsi il suo ruolo ha fatto male i conti. Questo movimento darà spazio alla competenze. Di classe improvvisata è già pieno il Parlamento e ultimamente fenomeno di “sotto i capelli niente” sono stati terribili. Non sarà una brutta copia dell’esistente. Vedremo Draghi cosa intende fare e poi avvieremo la nostra rivoluzione. E rivoluzione sarà”.

© Riproduzione Riservata

Commenti