Antonio Fiumefreddo

TAORMINA – Asm Taormina chiede ufficialmente al Comune l’affidamento in gestione del parcheggio Porta Pasquale. La richiesta di conferimento del terzo posteggio comunale è stata inviata nelle scorse ore dal commissario liquidatore, l’avv. Antonio Fiumefreddo al sindaco Mario Bolognari e al presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek.

“Faccio seguito alle nostre ripetute conversazioni sul punto – scrive l’avv. Fiumefreddo -, per formalizzare la richiesta di conferimento ad ASM del parcheggio “Porta Pasquale”. Così, insieme ad una coerente gestione integrata di tutte le aree di sosta, con il conferimento si realizzerebbe anche un ammodernamento della detta area che verrebbe informatizzata a spese di Asm, con l’effetto di avere una sosta più ordinata e controllata, con incassi probabilmente più importanti. Infine, alla luce delle condizioni di ASM e della prossima proposta di conclusione della lunga liquidatela, tenuto anche in considerazione i danni subiti negli esercizi finanziari 2020-2021 a causa dell’emergenza sanitaria, il detto conferimento costituirebbe un’importante patrimonializzazione della partecipata con conseguente vantaggio precipuo per il Comune”.

“Infine, osservato che ci troviamo nella fase dell’affidamento dei bilanci ricostruiti di Asm ai revisori, per la formulazione del loro parere – continua Fiumefreddo -, questa proposta viene condivisa anche con gli stessi. Sarebbe, perciò utile, che qualsivoglia determinazione da parte del Comune intervenisse in tempi brevissimi così da offrire, in sede di predisposizione della mia determina conclusiva di rettifica ed approvazione dei bilanci, a seguito del parere espresso dai revisori, anche questa risolutiva ripatrimonializzazione di Asm”.

Il parcheggio Porta Pasquale, inaugurato nell’agosto 2011 dal Comune, è rimasto sin qui in gestione alla casa municipale, a differenza dei parcheggi Lumbi e Porta Catania, che rispettivamente dal 1995 e dal 2004 sono stati invece affidati dal Comune all’Azienda Servizi Municipalizzati. Da tempo l’Asm è in pressing per ottenere il via libera del Comune alla concessione del Porta Pasquale ma l’ente locale non si è poi privato di una struttura che pur avendo soli 75 posti auto ha garantito sin qui un “tesoretto” alle finanze della casa municipale (prima della pandemia, nell’anno 2019, l’incasso di questo parcheggio era stato di 420 mila euro).

Le parti, insomma, a questo punto, tornano a valutare la situazione, nel tentativo di trovare la quadra. Il passaggio del Porta Pasquale ad Asm è una soluzione sulla quale sino a questo momento il Comune non si è mai convinto del tutto a dare l’ok, anche se il sostanziale placet tecnico e finanziario è già arrivato nei mesi scorsi anche dal Collegio Revisori del Comune, secondo i quali si parla di una struttura che la casa municipale potrebbe permettersi di dare in gestione senza il timore di contraccolpi particolari per il bilancio comunale.

© Riproduzione Riservata

Commenti