GIARDINI NAXOS – Il Comune di Giardini Naxos ha avviato in sinergia con la Locamare un piano di riqualificazione della spiaggia di Schiso’ attraverso la rimozione dei relitti di barche presenti nell’arenile. I controlli avviati nello scalo barche a Schisò stanno riguardando le varie barche presenti nel litorale, alcune delle quali lasciate a deposito sul suolo pubblico nel periodo invernale e in altri casi si tratta invece di vecchie imbarcazioni abbandonate da parecchio tempo in zona.

“In questi giorni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Cacciola – abbiamo effettuato un sopralluogo con il comandante della Locamare di Giardini Naxos, Michele Lombardo, per organizzare un intervento di riqualificazione dell’area adiacente lo scalo barche di Schisò. L’intervento consiste nella rimozione dei relitti depositati nell’area delimitata dalla rete di colore arancione e nella scerbatura della zona che costeggia il marciapiede del lungomare Schisò. Invece per la rimozione dei relitti delle barche posate nell’area adiacente al locale commerciale ubicato nella zona sono stati diffidati i proprietari a rimuoverli”.

L’Amministrazione del sindaco Giorgio Stracuzzi ha inoltre reso noto che per quanto riguarda le condizioni della ringhiera del lungomare Calcide Eubea, nei tratti mancanti, saranno eseguiti degli interventi tampone in attesa che si sostituisca l’intera ringhiera.

“Ci teniamo a ringraziare quanti si stanno adoperando a segnalarci situazioni di degrado. Giardini Naxos ci appartiene”, ha aggiunto l’assessore Cacciola. L’obiettivo, insomma, è quello di ripristinare il decoro e la pulizia della spiaggia, dando un’immagine migliore del litorale della seconda stazione turistica siciliana.

© Riproduzione Riservata

Commenti