l'assessore Francesca Gullotta

TAORMINA – Il Comune di Taormina punta ad intercettare alcuni finanziamenti per rilanciare il territorio attraverso la cultura. “In queste ultime settimane – rende noto l’assessore alla Cultura, Francesca Gullotta – abbiamo lavorato e presentato una serie di progetti per ottenere dei finanziamenti in ambito sociale e culturale, per una prospettiva futura”. Si tratta nello specifico di quattro iniziative dalle quali si punta ad intercettare delle risorse per il territorio.

Il progetto dal titolo Super Sofia, relativo al Bando Educare in Comune, è un progetto che si propone di contrastare la povertà educativa immaginando un modello di co-creazione con le comunità locali, coinvolgendo bambini, famiglie e anziani nella realizzazione di un prodotto culturale e tecnologico. “Gli obiettivi dell’iniziativa – spiega la prof.ssa Gullotta – sono la diffusione del patrimonio culturale immateriale attraverso un processo di co-creazione per produrre contenuti interattivi utilizzando la pratica laboratorio attività ed elementi teatrali assimilabili alla tradizione orale, utilizzando uno strumento di intrattenimento tecnologico per veicolare un messaggio sociale e culturale in modo diretto e accessibile”.

Il secondo progetto è relativo al bando per i Piccoli musei, progetto per il miglioramento del funzionamento ordinario del Museo. La terza iniziativa è relativa ad un altro bando per i Piccoli Musei, dal titolo DIGITPOP, per la valorizzazione multimediale del Museo etnoantropologico di Taormina. “Si tratta – ha evidenziato l’assessore Gullotta – di una proposta che si sviluppa attraverso due prodotti, funzionali alla fruizione digitale e interattiva, online, mobile e in situ, del patrimonio materiale e immateriale del Museo, strumenti utili alla fruizione didattica e alla conoscenza delle innumerevoli storie “minori” degli usi, costumi, credenze nascoste negli oggetti della tradizione popolare”. Infine è stato avviato un progetto biblioteconomico per dotare la Biblioteca Comunale, sita nell’ex convento Sant’Agostino, di strutture tecnologiche innovative.

© Riproduzione Riservata

Commenti