Dopo lo stop precauzionale alle vaccinazioni in tutta Italia con Astrazeneca, la Sicilia prova a correre ai ripari. L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, annuncia l’arrivo di 50 mila dosi in più di vaccino Pfizer, che porteranno la dotazione complessiva destinata alla Sicilia a 100 mila dosi.

Razza ha confermato di aver firmato “la sospensione delle vaccinazioni, in adesione al documento predisposto da AIFA che, come ha chiarito il Ministro Speranza, si tratta di un atto cautelativo in attesa delle decisioni che dovranno essere assunte dall’Ema”. “Ciò che sta accadendo in queste giornate, è senza dubbio la dimostrazione che in Italia e in Europa, la farmacovigilanza funziona in maniera tempestiva”, rimarca l’assessore Razza.

“L’Oms- prosegue Razza– ha ribadito ulteriormente che il vaccino è assolutamente sicuro, questo ho il dovere di dirlo perché in Sicilia sono oltre 115 mila i cittadini che hanno ricevuto un vaccino AstraZeneca, e le evidenze scientifiche chiarite da Aifa ed Ema indicano con chiarezza che il vaccino è sicuro, somministrato in milioni e milioni di dosi in tutto il mondo. Lo stop dell’Aifa arriva per un motivo di precauzione, anche per rassicurare i tanti cittadini preoccupati”.

“Per individuare quale tipo di vaccino somministrare a chi si è prenotato, dobbiamo aspettare le decisioni dell’Aifa di martedì. L’auspicio è che tutti i vaccini somministrati al mondo, siano somministrati anche in Italia. Questo atteggiamento di prudenza da parte dell’Aifa va nell’interesse dei cittadini, ai quali non si può chiedere di sottoporsi a vaccinazione nell’incertezza di dati scientifici. Penso abbia fatto bene l’Aifa a prendersi il tempo necessario, perché di giorno in giorno stava iniziando a crescere il sentimento di allontanamento dalla vaccinazione , e questo sarebbe stato sbagliato”.

“Lunedì è arrivata un’altra notizia non edificante, ci spettavamo da AstraZeneca 50 mila dosi, ne riceveremo 10 mila. In compenso abbiamo notizia di un aumento per la fornitura del vaccino Pfizer, 100mila dosi invece di 50mila. A questi si aggiungerà quello di J&J”.

Razza ha fornito i numeri delle somministrazioni effettuate in Sicilia: quasi 400 mila Pfizer, 115 mila AstraZeneca e circa 19mila Moderna. “Ad aprile cercheremo di superare le 35mila dosi al giorno – ha aggiunto – L’asticella per raggiungere gli obiettivi è a portata di mano”.

Da oggi alle 15, sarà aperto il portale della Regione (siciliacoronavirus.it) per le prenotazioni dei soggetti estremamente fragili, sarà possibile prenotarsi anche attraverso il call center. A riguardo, l’assessore Razza, invita si alla prudenza, ma anche a non guardare con diffidenza alla vaccinazione, che ad oggi rappresenta l’unico modo per uscire dalla pandemia, sostenendo che “Non dobbiamo avere paura del vaccino più di quanto faccia il virus”, aggiunge Razza.

© Riproduzione Riservata

Commenti