ROMA (ITALPRESS) – “In questa strategia nazionale un ruolo centrale per l’occupazione giovanile dovrà essere svolto dal sistema duale, che nella bozza attualmente all’esame del Parlamento trova una apposita linea di finanziamento pari a 600 milioni”. Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando, in audizione presso le commissioni congiunte Politiche dell’Unione europea e Bilancio sul Pnrr. “L’obiettivo è rendere maggiormente sinergici i sistemi d’istruzione e formazione con il mercato del lavoro. Nello specifico – ha aggiunto -, si intende qualificare e modernizzare i percorsi di istruzione e formazione, al fine di favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro tramite la valorizzazione, il consolidamento e la diffusione dell’apprendimento basato su esperienze lavorative, intensificando il dialogo con le imprese e con i sistemi produttivi”. “La formazione – ha spiegato – deve essere rivolta anche ai lavoratori attualmente occupati, non solo per rendere effettivo il diritto alla formazione continua, ma anche per mantenere i livelli occupazionali nella fase di grande trasformazione che ho descritto. Si pensi quanto questa affermazione sia assolutamente essenziale per il successo e il protagonismo dei lavoratori nell’ambito delle transizioni digitali ed ecologiche”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti