Four Seasons San Domenico Palace di Taormina

Dopo un’ampia e profonda ristrutturazione lo storico hotel si prepara alla riapertura in estate. Si apre così un nuovo capitolo, targato Four Seasons: adesso Taormina spinge per liberarsi dell’incubo Coronavirus e iniziare a ripartire.

TAORMINA – La Città di Taormina non si arrende all’emergenza sanitaria che continua e, in attesa di un’accelerazione nella campagna vaccinale, lancia la sfida alla pandemia con un segnale forte: l’Hotel San Domenico annuncia la riapertura in estate e dichiara ufficialmente aperte le prenotazioni. La capitale del turismo siciliano vuole stringere i tempi per la resa dei conti con il Coronavirus e il messaggio ai turisti arriva dall’hotel che per eccellenza è da sempre il simbolo dell’hotellerie in città e più in generale nell’isola.

Quattro anni dopo la chiusura, l’estate 2021 sarà quella riapertura del San Domenico Palace, ristrutturato e da questo momento targato Four Seasons grazie all’importante accordo chiuso dall’immobiliarista Giuseppe Statuto per la gestione della storica struttura Four Seasons, colosso planetario dell’ospitalità, vuole fare le cose in grande e punta a diventare l’attrattore per eccellenza del turismo di lusso a Taormina (senza dimenticare ovviamente anche l’Hotel Timeo del magnate francese Bernard Arnault)

Affacciato sulle acque cristalline del Mar Ionio e avendo come sfondo il suggestivo Monte Etna, uno degli hotel storici più famosi d’Europa – chiuso dal 2017 – si prepara a riaprire le porte alla clientela e lo fa lanciando con questo annuncio una notizia che è sinonimo di grande speranza per un intero territorio che sta soffrendo ma resiste e vuole ripartire.

“Questa proprietà è un autentico gioiello che va ad aggiungersi alla nostra collezione di hotel storici in Italia, in particolare ai due meravigliosi Four Seasons Hotel a Milano e a Firenze” commenta Simon Casson, President, Hotel Operations – Europe, Middle East and Africa. “Il San Domenico Palace è una leggenda dell’ospitalità in Europa, e siamo onorati di poterlo accogliere nel nostro portfolio in occasione del suo 125esimo anniversario”

Lorenzo Maraviglia, gm dell’Hotel San Domenico

Il direttore generale Lorenzo Maraviglia, tornato nel suo Paese di origine dopo aver lavorato in Four Seasons a Dubai, e con alle spalle una lunga carriera nell’ospitalità a cinque stelle in giro per il mondo, guida un team già al lavoro per scrivere un nuovo capitolo nella storia del leggendario San Domenico Palace. “Siamo felici di riaprire durante l’estate, il periodo di alta stagione per Taormina, per far vivere ai nostri ospiti un’inconfondibile vacanza siciliana. A pochi passi dalla proprietà sorgono le più belle attrazioni di Taormina, come l’Antico Teatro Greco e numerosi itinerari per passeggiate panoramiche, così come l’Isola Bella e la sua Grotta Azzurra, protagoniste di un’esclusiva visita a bordo di uno yatch, una delle tante esperienze straordinarie che stiamo pianificando per i nostri ospiti”.

Si apre così un nuovo capitolo nella storia dell’Hotel San Domenico e l’auspicio di tutti è che questa nuova esperienza possa coincidere con la fine della pandemia e con la ripartenza del turismo in una città che vive da sempre dell’accoglienza dei propri visitatori. La proprietà occupa un antico convento domenicano del XV secolo, a cui è stato aggiunto nel 1986 un edificio in stile Liberty Italiano, oggi chiamato Grand Hotel Wing. Divenuto presto una delle destinazioni più importanti del Grand Tour, l’Hotel ha accolto negli anni ospiti illustri tra cui esponenti di famiglie nobili e reali, artisti, scrittori e star di Hollywood.

Immerso in un lussureggiante giardino all’italiana con vista panoramica sul mare, San Domenico Palace combina armonicamente arte contemporanea e testimonianze architettoniche storiche, vanta una spa e una piscina, una suggestiva terrazza con piscina a sfioro e 111 camere e suite, alcune arricchite da terrazza e piscina privata. La cucina è guidata dallo chef siciliano Massimo Mantarro, che si è ispirato nei sapori alla ricca regione della Sicilia, arricchendone l’offerta con rinomati vini del territorio. Il suo stile è rappresentato al meglio dal pluripremiato Principe Cerami, e a completare l’offerta culinaria ci sono Anciovi, un favoloso ristorante a bordo piscina, e Rosso, un all-day-dining situato su una terrazza con vista mozzafiato.

Con più di 1.700 mq di spazi eventi all’interno e all’esterno, il San Domenico si candida a location ideale per eventi unici, oltre che per suggestivi matrimoni immersi nella storia.

una camera del Four Seasons San Domenico Palace di Taormina

In occasione della riapertura, San Domenico Palace presenterà una speciale “Introductory Offer” che include uno sconto del 20% sulla tariffa con colazione per due persone, per soggiorni di minimo di due notti fino a novembre 2021.

Il San Domenico Palace di Taormina, la più recente apertura di Four Seasons, si aggiunge tra l’altro alle due iconiche proprietà di Milano e Firenze. Four Seasons Hotel Milano è un santuario urbano con secoli di storia, situato nel cuore del Quadrilatero della Moda, mentre Four Seasons Hotel Firenze sorge in un Palazzo Rinascimentale immerso nel parco privato più grande della città. Per un Grand Tour dei giorni nostri, Four Seasons ha lanciato l’offerta “From Italy with Love”, che offre un credito di 85 euro in Spa o Food & Beverage per prenotazioni di minimo di due notti in due degli Hotel del gruppo in Italia (quattro notti consecutive). L’offerta è valida fino a novembre di quest’anno.

Four Seasons ha appena annunciato anche il piano per l’apertura di una quarta proprietà nella sua Italian Collection in Puglia, un resort sulla Costa Adriatica vicino ad Ostuni. Ma intanto è scattato il conto alla rovescia per la riapertura del San Domenico.

© Riproduzione Riservata

Commenti