TAORMINA – “Per gli stagionali del turismo non è sufficiente il contributo una tantum licenziato nella bozza della finanziaria regionale. I dati Istat ci consegnano una regione con il 19% di disoccupazione, 22,7% femminile, ma soprattutto più di 1,5 ml di inattivi. Con questi numeri è necessario rivedere le norme di sostegno, soprattutto la Naspi, legata oggi al periodo di occupazione che sarà anche nel 2021 inevitabilmente ridotto”. Lo affermano in una nota a firma congiunta il segretario provinciale del Pd, Nino Bartolotta, il segretario del Circolo di Taormina, Filippo Patanè ed il segretario del Circolo di Giardini Naxos, Franco Consoli.

“Abbiamo colto con ottimismo la notizia di un’apertura alla vaccinazione degli operatori del comparto, ora tocca correre perché la ripresa turistica è strettamente legata all’immunizzazione. Ma vogliamo capire se c’è un’idea di promozione e di supporto al settore, in grado di attuare misure immediate”.

“Il Partito Democratico intende aprire un dibattito coinvolgendo operatori del settore e stakeholders, in generale, per l’elaborazione di una proposta concreta ed efficace di rilancio del turismo regionale. Questo, infatti, è il settore economico “diffuso”, trainante, di rete, capace di valorizzare la filiera, ma soprattutto strategico per l’occupazione non soltanto dell’area metropolitana messinese ma dell’intera regione siciliana”.

© Riproduzione Riservata

Commenti