il direttore generale Bernardo Alagna

TAORMINA – Tornano d’attualità le voci di un possibile trasferimento in altra sede del Centro di Cardiochirurgia Pediatrica del Mediterraneo di Taormina e sulla vicenda, che sta destando preoccupazione tra le famiglie dei bambini ricoverati ed in cura al Ccpm, interviene per fare chiarezza l’attuale vertice dell’Asp Messina, il dott. Bernardo Alagna, direttore sanitario ed attuale reggente ad interim della direzione generale dell’azienda sanitaria provinciale.

“Riteniamo opportuno tranquillizzare le famiglie in riferimento a questi ulteriori rumors evidenziando che stiamo lavorando invece per potenziare le criticità in atto nel Centro di Cardiochirurgia Pediatrica di Taormina, struttura della quale siamo soddisfatti degli ottimi risultati che ha sin qui conseguito nel tempo e che è diventata un punto di riferimento per tante famiglie siciliane ed anche provenienti dalla Calabria – ha dichiarato il dott. Alagna -. Per questo motivo stiamo cercando di affrontare e risolvere la problematica della carenza di anestesisti, ma anche quella del numero limitato di posti di Terapia Intensiva”.

“Questa struttura – aggiunge Alagna – ha un numero di prestazioni importante ma tale volume può crescere ed essere ancor più ottimizzato andando a risolvere alcune problematiche che ad oggi penalizzano il Ccpm. Ad ogni modo, su questi ed altri aspetti, verranno fatte quanto prima tutte le opportune valutazioni strategiche con l’assessore alla Salute, Ruggero Razza e con il governo regionale”.

© Riproduzione Riservata

Commenti