il Covid Hub allestito a Messina nei locali dell'ex Fiera

TAORMINA – L’obiettivo di un’intera comunità della vaccinazione di massa al più presto a Taormina, per la popolazione locale e per i cittadini del primo polo turistico siciliano, comincia a diventare realtà e dopo il recente via libera dell’assessorato alla Salute e dell’Asp, ora l’iter si proietta a grandi passi verso la fase operativa.

Il Dipartimento Regionale di Protezione Civile, su iniziativa del direttore generale, ing. Salvo Cocina, ha chiesto infatti nelle scorse ore al Comune di Taormina e all’Asm la documentazione riguardante il Lumbi, sito già individuato e ritenuto idoneo dall’Asp Messina per allestire il Covid Hub per la somministrazione dei vaccini anti-Coronavirus nel territorio di Taormina.

A questo punto si prepara quella che sarà la fase che condurrà al definitivo nulla osta per l’avvio dei lavori finalizzati ad attrezzare il parcheggio Lumbi. Le attività di realizzazione del Covid Hub impegneranno la Protezione Civile e l’Asm, in collaborazione con l’Asp ed il Comune.

L’orientamento è quello di approntare la struttura con 40 postazioni per la vaccinazione. L’indicazione che arriverà dalla Regione, anche in base alle attuali criticità riguardanti la fornitura delle dosi di vaccino, potrebbe essere almeno inizialmente quella di poter inoculare il vaccino a 500-600 persone al giorno. Il Covid Hub al Lumbi potrebbe essere attivo già entro il mese di aprile: l’allestimento avverrà in pochi giorni ma per il resto molto dipenderà, per forza di cose, da come si evolverà la questione delle forniture di vaccini che dovranno essere messi a disposizione della Regione Siciliana.

© Riproduzione Riservata

Commenti