il vicesindaco Enzo Scibilia

TAORMINA – “Adesso basta, non possiamo più tollerare l’inciviltà di alcuni soggetti che sporcano la nostra città e lo fanno di proposito, puntualmente. Chiediamo ai cittadini di aiutarci a individuali e a mettere fine a questa indecenza”.

L’appello ai cittadini arriva dall’assessore all’Ecologia, Enzo Scibilia, che lancia l’ipotesi di una “lotteria anti-zozzoni”. In sostanza l’amministratore taorminese lamenta l’ennesimo episodio verificatosi domenica scorsa a Trappitello, dopo che la ditta incaricata per i rifiuti aveva già ripulito le strade. Poi, poco dopo, sono apparsi subito dei sacchetti di spazzatura sulla sede stradale. “E’ chiaro che qualcuno insiste e lo fa di proposito con delle condotte volutamente finalizzate a sporcare la città e creare disagi – afferma Scibilia – e allora non possiamo più tollerare questa inciviltà cronica. Al di là delle telecamere e delle foto trappole di cui il comune intende dotarsi per controllare le aree strategiche e i punti come le periferie, che vengono presi di mira puntualmente, valuteremo un’altra soluzione affinché non si vanifichi l’impegno di tanti cittadini virtuosi”.

E Scibilia spiega la sua provocatoria proposta: “Valuteremo di fare una lotteria anti-zozzoni con una premialità a quei cittadini che ci faranno pervenire le foto di coloro che sporcano la città. Vedremo se fare una piccola lotteria o qualcosa che sia fattibile con un riconoscimento a chi farà pervenire le segnalazioni, ma quello che è certo è che così non si può continuare. Auspichiamo cioè che ci vengano inviate delle foto dove si possa riconoscere poi con chiarezza, in collaborazione con la Polizia locale e con la ditta incaricata, l’identità di chi abbandona i rifiuti senza rispetto per l’ordinanza vigente. Taormina è arrivata al 65% di differenziata per merito della stragrande parte dei cittadini e non saranno pochi zozzoni a farci tornare indietro”.

© Riproduzione Riservata

Commenti