TAORMINA – Raggiunta un’intesa tra i comuni di Taormina e Castelmola sulla nuova viabilità avviata oggi nella Perla dello Ionio. La mediazione avvenuta nel fine settimana tra le parti ha portato alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa – tra i rispettivi sindaci Mario Bolognari e Orlando Russo.

L’intesa prevede in particolare: 1) il transito dei bus turistici scoperti nel percorso monte-valle mediante soluzioni tecniche e operative adeguate e concordate, in deroga alla viabilità disciplinata nell’ordinanza n.38 dell’11 aprile 2019 fino all’ottenimento del nulla osta al transito in galleria; 2) libero transito nel percorso valle-monte per tutti i residenti e non, da entrambi i percorsi: gallerie e San Pancrazio – Leonardo da Vinci; 3) percorsi sgomberi dalla sosta, specie nel tratto in uscita dalla galleria corta “Kitson” fino a Madonna Rocca con l’installazione di dissuasori di sosta nei tratti concordati anche con l’amministrazione della Città Metropolitana; 4) individuazione di tracciati stradali alternativi per i mezzi di soccorso in caso di ingorghi; 5) individuazione di tracciati stradali alternativi per i mezzi di soccorso in casi di ingorghi; 6) per i residenti di Castelmola, muniti di pass rilasciato dal Comune di Castelmola, vengono riservate le stesse agevolazioni dei residenti di Taormina per l’utilizzo dei parcheggi Lumbi e Porta Catania; 7) servizio di controllo congiunto dei nuovi tracciati con la Polizia municipale dei due comuni.

“Ci sono state discussioni anche molto accese – ha detto il sindaco di Taormina, Mario Bolognari -, per trovare una soluzione sulla viabilità, ma alla fine siamo giunti ad un punto di incontro. La nuova viabilità è iniziata stamattina e mette ordine nella circolazione in alcune zone strategiche del centro storico. Si è posto il problema dei bus turistici scoperti, che negli ultimi anni hanno consentito ai turisti degli alberghi di poter visitare Castelmola e l’hinterland sia ionico che della Valle Alcantara. Questi bus, sino a quando non verrà sistemata la galleria Monte Tauro, avrebbero delle difficoltà nel percorso in discesa e abbiamo quindi pensato ad una deroga che attraverso un sistema tecnico di controllo consentirà di fare il percorso in piena sicurezza. Si dovranno concordare gli orari e nel frattempo noi bloccheremo gli ingressi”. 

“Abbiamo trovato delle soluzioni dopo giorni di alta tensione in cui abbiamo avuto tante pressioni ma alla fine il senso di responsabilità ha portato ad una soluzione condivisa che risolve i problemi di tutti. Siamo contenti di aver trovato una soluzione che non penalizza le nostra attività economiche e consente alla città di Taormina di portare avanti la propria ordinanza”, ha detto il sindaco di Castelmola, Orlando Russo.

© Riproduzione Riservata

Commenti