Simona Fichera e Rachele Michela Gassani

GIARDINI NAXOS – La consigliera comunale di opposizione Simona Fichera esprime forti perplessità verso le modalità di esecuzione dei recenti lavori di potatura realizzati dal Comune di Giardini Naxos sul territorio.

“Dopo le varie segnalazioni che mi sono giunte relativamente alla potazione “selvaggia” delle jacarande di Viale Dionisio – evidenzia la consigliera comunale Fichera -, si rileva quanto segue. Nonostante la sottoscritta non sia un’agronoma, è molto semplice documentarsi su questa tipologia di albero e venire a conoscenza del fatto che, innanzitutto, il momento migliore per la potatura è in inverno, quando l’albero è inattivo; questo perché se l’intervento botanico avviene alle porte della primavera, oltre a distruggere la dimora di molti volatili, si rischierebbe di non avere la fioritura annuale e di indebolire la pianta: basti vedere alcuni alberi davanti al Villa Daphne, che, dopo anni, faticano ancora a riprendersi”.

“Ciò premesso, insieme alla presidente dell’Associazione I Love Naxos, dott.ssa, vogliamo segnalare che oggi “qualcuno” ha proceduto a spaccare il lucchetto del terreno all’inizio di Via Nixa, sembra – così dicono – per riporre i rami potati. In questo terreno, vive da diversi anni una colonia felina seguita ed amata dai volontari. Lo stesso ex sindaco Nello Lo Turco aveva firmato il documento per il riconoscimento della Colonia e garantito l’accesso al fine di cibare e prendersi cura di queste creature. Auspichiamo, quindi, che tale situazione venga ripristinata nel più breve tempo possibile”.

“Dopo mesi dall’insediamento di questa amministrazione e dalle bellissime parole spese , speriamo che l’attenzione per gli animali e la natura diventi concreta. Speriamo, dunque, che si provveda a non destinare quel terreno a finalità non compatibili con la presenza di una colonia felina, ma a prendere in considerazione un progetto dell’ associazione “I love Naxos”, finalizzato a tutelare gli animali e al contempo ad essere una vetrina di benvenuto per i turisti che torneranno ad affollare il nostro bellissimo paese. La sottoscritta e la dott.ssa Gassani Rachele Michela intendono cogliere l’occasione anche per sollecitare l’Amministrazione per la proroga con il canile “Arca di Noè” in quanto , dall’ultimo intervento a riguardo posto in essere dal ex sindaco Lo Turco, tutto è rimasto congelato. Il Comune allo stato attuale è sprovvisto di una convenzione relativa al contenimento del randagismo, non rispettando i termini di legge 281/1991”.

© Riproduzione Riservata

Commenti