TAORMINA – Rimane in attesa di una soluzione il “caso Puglisi” al Comune di Taormina. Il dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, responsabile dell’Area Lavori pubblici e Urbanistica, è pronto infatti a lasciare Palazzo dei Giurati e ha già chiesto nei giorni scorsi, con apposita nota al sindaco Mario Bolognari, il nulla osta per trasferirsi in un altro ente pubblico con la mobilità. Al momento però il primo cittadino ha preso tempo per valutare la situazione e non ha ancora assunto una decisione, che però potrebbe arrivare da qui a qualche giorno. Si valuta, in tal senso, se c’è la possibilità di individuare una figura che possa sostituire Puglisi.

Non appare semplice la sostituzione dell’ing. Puglisi, professionista stimato a Palazzo dei Giurati che in questi anni è diventato un punto di riferimento nell’Ufficio Tecnico comunale e più in generale nell’ambito della macchina amministrativa. Potrebbe arrivare a Taormina un tecnico per alcune ore settimanali (18) anche se si tratta di un ruolo impegnativo, che in effetti richiede una presenza assidua nel palazzo comunale. Non sarebbe ancora da escludere la permanenza in extremis da parte di Puglisi, che in ogni caso non intenderebbe più occuparsi in ogni caso delle vicende riguarda l’Azienda Servizi Municipalizzati.

La questione del “dare-avere” tra Comune e Asm ha portato infatti alle polemiche a seguito delle quali il dirigente ha maturato la sua attuale scelta. Il funzionario si è detto deluso e rammaricato, in particolare, dall’assenza di prese di posizione a suo sostegno da parte dei vari esponenti politici locali in oggetto alle contestazioni mosse nei suoi confronti dai vertici Asm per gli aspetti riguardanti lo scontro sul pagamento dei servizi che da tempo l’azienda sollecita alla casa municipale.

© Riproduzione Riservata

Commenti