Nunzio Corvaia e Bernadette Grasso

TAORMINA – Nunzio Corvaia è il nuovo coordinatore comunale di Forza Italia a Taormina. La nomina decisa dal coordinatore provinciale di FI a Messina, Bernadette Grasso, consegna dunque le “chiavi” locali del partito, nella Perla dello Ionio, a Corvaia, ex assessore del Comune di Taormina dal 2006 al 2007 (Giunta del compianto Carmelantonio D’Agostino) e poi dal 2008 al 2013 (nell’Esecutivo dell’allora sindaco Mauro Passalacqua).

La nomina di Corvaia diventa un momento significativo sia per la riorganizzazione del partito azzurro sia negli equilibri locali del centrodestra taorminese che già guarda alle elezioni della primavera 2023.

“Ringrazio l’on. Grasso per la fiducia che ha riposto nella mia persona – ha detto Corvaia -. Stiamo già lavorando per organizzare e strutturare il partito in città, tenendo anche presente che da tempo ormai FI non era presente in città e nel comprensorio. Si stanno predisponendo i coordinamenti e avremo presto importanti adesioni”.

Poi le prime valutazioni in vista della prossima tornata di voto a Taormina e Corvaia non fa mistero del problema che continua a frenare la costruzione di un’alleanza unitaria di centrodestra, con diversi pretendenti alla sindacatura nella stessa area politica: “Forza Italia certamente punterà ad un ruolo centrale nel panorama politico di questo territorio. Per quanto riguarda il centrodestra taorminese ho già avuto alcuni incontro con i responsabili degli altri partiti di quest’area e c’è una criticità che andrà affrontata al più presto. Ritengo che prima di avviare il percorso, si dovrà, per forza di cose, fare chiarezza sulla questione riguardante l’individuazione del candidato a sindaco”.

“E’ importante che non ci siano, a tal proposito, delle auto-candidature e quindi delle posizioni di indisponibilità a priori a fare un eventuale passo indietro che poi, in prossimità del voto, rischierebbero di farci ripetere la stessa situazione verificatasi nel 2018. La priorità strategica da condividere deve essere quella di anteporre alle ambizioni personali la costruzione di un progetto forte ed incisivo per il rilancio della città e dell’economia di un territorio colpito dalla grave crisi innescata dal Covid”.

© Riproduzione Riservata

Commenti