TAORMINA – Le serigrafie del maestro Cagli restano a scuola e non verranno trasferite al Comune. Passa, dunque, la linea della preside dell’Istituto Comprensivo 1, la prof.ssa Carla Santoro, che nei giorni scorsi aveva espresso pubblicamente il suo disappunto per la richiesta a sorpresa della casa municipale di consegnare all’ente locale le opere a suo tempo donate dall’artista.

“Le serigrafie del maestro Cagli non si toccano. Appartengono alla scuola e rimangono nei nostri locali”, aveva fatto sapere la dirigente, dichiarandosi pronta ad andare allo scontro pur di far rimanere le opere all’interno della scuola media di Taormina. La Santoro aveva opposto il suo “no” ad una richiesta (informale) che le era arrivata dall’Amministrazione, che si era mosso per avviare l’iter finalizzato ad una eventuale ricollocazione delle serigrafie poi in altri locali di proprietà dell’ente. Adesso la Giunta ha deciso di desistere e ha fatto sapere alla dirigente scolastica che il Comune non intende dare seguito a quella precedente comunicazione nella quale nei giorni scorsi la Santoro era stata invitata a rendersi disponibile al trasferimento delle serigrafie. Allo stato attuale, nello specifico, la scuola ha reso noto di disporre, e quindi rispondere, di otto serigrafie regolarmente inventariate, site nella stanza blindata della dirigente e donate da Cagli all’istituto nella metà degli Anni Settanta. La dirigente ha anche paventato, tra l’altro, di ricorrere alle vie legali a tutela della sua “onorabilità”, poiché sul caso sarebbero sorte quelle che ha definito “illazioni, secondo le quali, in sostanza, il numero delle opere di cui dispone la scuola nel tempo sarebbe diminuito”.

Sulla vicenda, intanto, è intervenuto anche l’ex assessore alla Cultura del Comune di Taormina, Vittorio Conti: “Il Comune non può pretendere le opere grafiche del maestro Cagli perché queste sono state donate direttamente da lui all’Istituto scolastico tra il 1975 e il 1976. Le opere fanno parte di una serie che il maestro ha dedicato a Ugo Foscolo, a cui la Scuola Media di Taormina è intitolata. La consegna fu effettuata in una cerimonia tenutasi nell’aula magna della scuola presente il maestro e l’allora preside prof. Cacciola. Cerimoniere all’epoca fu Pippo Manuli”.

© Riproduzione Riservata

Commenti