l'ing. Antonio Sciglio ed il sindaco Orlando Russo

CASTELMOLA – I riflettori della Protezione Civile si accendono su alcune zone del territorio di Castelmola interessate nei mesi scorsi dalle conseguenze del maltempo e delle forte piogge che hanno investito in alcune circostanze alcune aree del borgo turistico. A tal proposito si è svolto un sopralluogo richiesto dal sindaco Orlando Russo, alla presenza del responsabile regionale per il comprensorio jonico della Protezione civile, l’ingegnere Antonio Sciglio, per accertare lo stato dei luoghi. In particolare sono state oggetto di monitoraggio alcune zone tra cui le contrade Mastrissa, Mendicino e Ogliastrello.

Il Comune di Castelmola, in particolare, ha segnalato danni riconducibili al maltempo avvenuti tra la fine di novembre ed i primi giorni di dicembre dell’anno appena trascorso. “Abbiamo avuto modo di visionare i luoghi, dove si segnalano una serie di problematiche che il Comune non è in grado di affrontare da solo, con le proprie risorse e soprattutto adesso che questa forte crisi dovuta all’emergenza sanitaria ha ulteriormente aggravato la situazione di tutti i vari comuni”.

La casa municipale di Castelmola ipotizza la necessità di interventi per circa 500 mila euro. Ovviamente, sulla base della relazione che verrà fatta adesso dal responsabile della Protezione Civile, si avrà una esatta stima e quantificazione dei danni ai quali occorre far fronte e si potrà avere contezza delle somme che effettivamente occorreranno, anche in base alla disponibilità degli importi da parte dei competenti uffici regionali.

© Riproduzione Riservata

Commenti