Mauro Passalacqua

TAORMINA – Si è insediato la nuova assemblea del Consorzio Rete Fognante. Si è così ricomposta l’organo che, per quanto concerne gli organi di governo dell’ente, restituisce piena operatività all’ente consortile di cui sono soci Taormina, Giardini, Letojanni e Castelmola.

Faranno parte dell’assemblea del Consorzio Rete Fognante (CRF) Mauro Passalacqua, Agatino Vittorio Nicita, Pancrazio Gullotta, Natale Micalizzi, Alessandro Costa (omonimo del primo cittadino letojannese), Pietro Ruccella, Luigi La Spada, Giuseppe Russo, Antonina Treffiletti, Marzio Puglia, Patrizia Pizzolo e Stefania D’Agostino. Al termine della votazione effettuata con nove voti a favore e due schede bianche è stato confermato presidente, Mauro Passalacqua. Erano presenti i sindaci di Taormina, Mario Bolognari, Giardini Naxos, Giorgio Stracuzzi (alla riunione ha preso parte anche il vicesindaco Giuseppe Cacciola), Letojanni, Alessandro Costa, e Castelmola, Orlando Russo.

Il riconfermato presidente, Passalacqua, ha espresso l’auspicio che si possano adesso affrontare in tempi brevi le criticità dell’ente, che necessita di poter assumere il personale che deve occuparsi degli impianti e dovrà predisporre tutti i lavori necessari a far sì che non vi siano criticità nella depurazione delle acque anche in vista della stagione turistica. Nel frattempo resta, soprattutto, da dirimere la questione dei mancati versamenti delle quote da parte dei quattro comuni, che hanno maturato un debito complessivo verso la Rete Fognante di oltre 3 milioni e mezzo di euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti