ROMA (ITALPRESS) – Secondo mandato per Cosimo Sibilia alla guida della Lega Nazionale Dilettanti. Il presidente uscente, candidato unico, è stato confermato dall’assemblea riunita all’Hilton Rome Airport di Fiumicino: Sibilia, vicepresidente vicario della Federcalcio, ha ricevuto 73 voti sugli 87 validamente espressi (14 gli astenuti). “L’ampio consenso ricevuto mi riempie di gioia e mi dà una responsabilità enorme – ha dichiarato il dirigente campano – Sono molto contento e orgoglioso perchè oggi l’assemblea ha certificato, con un voto molto compatto, la bontà del lavoro svolto negli ultimi quattro anni. Un impegno di qualità portato avanti anche negli ultimi tempi, pur nelle difficoltà incontrate a causa dell’emergenza sanitaria, sempre nell’interesse esclusivo del calcio dilettantistico e giovanile”. Ora Sibilia può concentrarsi sulla sfida con Gabriele Gravina per la presidenza della Federcalcio. “Ritengo la mia candidatura per la Figc un segnale di coerenza rispetto a un accordo sottoscritto dall’allora presidente della Lega Pro, dal presidente degli allenatori e dal presidente degli arbitri, con l’ex presidente federale Giancarlo Abete come garante – ha rimarcato il numero uno della Lnd in vista dell’assemblea in programma il 22 febbraio – Ci fu un’intesa con un documento scritto, in questo momento disattesa: i delegati assembleari mi hanno invitato a chiedere che venga reso noto l’accordo, perchè è importante vedere e valutare il documento, così tutti si potranno fare un’idea. Io aspetto chiarezza e ricordo che sono candidato non a titolo personale, ma in rappresentanza del mondo dilettantistico e giovanile. Il mio programma prevede la revisione del sistema professionistico, la riorganizzazione della giustizia sportiva e il rilancio dell’impiantistica”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti