“Alla fine di questa settimana avremo, spero, il nuovo Governo. Dovrà essere all’altezza delle sfide di questo periodo. E dovrà essere un governo di persone capaci e meritevoli. Solo così l’Italia si salva, solo così”, scrive il leader di Italia Viva Matteo Renzi nella sua e-News.
“Ora molti si sono accorti che la nostra era una battaglia giusta nel merito, ma continuano a contestarci il metodo. Finendo per attaccare me (che novità!), ieri per l’egocentrismo, ora per le mie conferenze all’estero, domani chissà su che cosa. Ma mai sui contenuti”, prosegue.
“Rimane un po’ di amaro in bocca – lo confesso – ma nello stesso tempo sono orgoglioso dello straordinario affetto dei tanti di voi che hanno capito che in questa battaglia non c’è l’immagine di uno da difendere, ma il futuro del debito pubblico da salvare. L’Italia si sta giocando l’osso del collo. E noi stiamo combattendo per dare qualità e benessere ai nostri figli”, sottolinea l’ex premier.

“Sono quelle cose che non vanno neanche ripetute perché diventano una notizia”. Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a margine dell’inaugurazione della nuova sede dell’Archivio Flamigni, a Roma, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se Gualtieri e Conte rimanessero dei punti fermi e intoccabili. “C’è un confronto, lo abbiamo sempre detto – aggiunge -. Sono sicuro che si arriverà a una soluzione. Ora è il momento del confronto, è la cosa più importante”.
“Sono fiducioso che la disponibilità data da tutti coloro che stanno concorrendo a questo tentativo sia una volontà sincera, che in queste ore è messa alla prova da un approfondimento a partire dai contenuti e dall’idea che abbiamo di Paese – sottolinea il leader dem -. Quindi la sostanza di quanto sta avvenendo credo che sia positiva, che vada incoraggiata così come ha chiesto il presidente Mattarella e anche il presidente Fico”.

(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti