il sindaco di Castelmola, Orlando Russo

CASTELMOLA – Prosegue il botta e risposta tra i sindaci di Taormina e Castelmola sulla questione della nuova viabilità a Taormina.

Il primo cittadino di Castelmola, Orlando Russo risponde così alla nota del sindaco di Taormina, Mario Bolognari.

“In politica, come nella vita in generale, non ho mai posto ricatti né fatto minacce a nessuno. Non e’ mai stato nel mio stile né in quello della mia Amministrazione. Ho sempre cercato collaborazione e il collega e amico Bolognari lo sa. Siamo stati e saremo sempre pronti a lavorare insieme per soluzioni condivise che possano risolvere i problemi di Taormina e Castelmola. Noi agiamo nell’interesse delle nostre comunità. Sono convinto, che anche in virtù dei rapporti umani che ci sono tra noi, per il rispetto e la stima che c’è tra noi sindaci, e per la vicinanza che c’è tra Taormina e Castelmola, si possa e si debba trovare un punto di incontro, senza alcun tipo di ricatto da parte di nessuno. Scelte unilaterali o approcci divisivi a questa ed altre vicende non ci appartengono e non non ci interessano. Per quanto riguarda, invece, i bus turistici, i privati non hanno potere decisionale sulla viabilità e siano noi amministratori dei comuni a dover disciplinare la circolazione. Dire che debbano essere le società del settore a risolvere il problema mi sembra un fatto fuori dal mondo ma anche qui ci sarà tempo e modo per fare delle valutazioni che in ogni caso riescano a fare l’interesse di tutto il territorio e a non penalizzare nessuno”.

© Riproduzione Riservata

Commenti