l'ing. Giuseppe Mammana

“Stiamo vivendo un periodo che i nostri nipoti studieranno sui libri di storia. Le ripercussioni economiche e sociali della pandemia sono e saranno devastanti. Ritengo che però debba prevalere il senso di responsabilità di ciascuno di noi nel cercare di arginare il dilagare dei contagi, insieme ad un grande sentimento di solidarietà verso coloro che più di tutti stanno soffrendo, le fasce più deboli della popolazione. Sono certo che a tempo debito sapremo rialzarci, con tenacia, coraggio e determinazione, supereremo la crisi che stiamo vivendo; ma in questo momento ritengo che si debba fare il massimo per tutelare la vita umana, il suo valore è inestimabile”. Lo ha dichiarato in una intervista al portale Startup.info, Giuseppe Mammana, direttore e project manager di Telereading, azienda leader in Italia nel settore del “wireless sensors network system”.

Telereading S.r.l. è un’impresa nata nel 2007, per ampliare la filiera nel settore della raccolta e gestione dei dati, e in questi anni si è progressivamente imposta nel mercato per la qualità dei propri sistemi nel contesto dell’Information & Communication Technology – ICT applicato alle utilities acqua, gas, elettricità, rifiuti. Telereading in particolare si occupa di implementare soluzioni tecnologiche atte a migliorare l’efficienza e l’efficacia tecnico-gestionale delle società di distribuzione dell’acqua , gas ed energia elettrica. Grazie ad una continua attività di R&D, Telereading si sta imponendo su tutto il mercato italiano e guarda adesso ad importanti prospettive che potrebbero consentire a questa azienda siciliana di conquistare spazi di mercato anche all’estero.

Volto di punta di Telereading e figura ormai riconosciuta ed apprezzata tra i più qualificati esperti del settore è l’ingegnere Mammana, che non fa mistero della propria soddisfazione per i risultati di rilievo che sta conseguendo Telereading e sta già lavorando ad altre nuove sfide e ulteriori innovazioni specialistiche.

“Tutto è iniziato quando alle fine del 2006 sono stato coinvolto già nella fase di start-up da Telereading – ha spiegato Mammana in una intervista a Koku Adzo (CoFounder & COO di Startup.info) -. Questo ha rappresentato il “quid” in più per cui ho deciso di sposare il progetto e contribuire in maniera significativa ad organizzare, gestire e fare crescere una nuova iniziativa imprenditoriale. Telereading nasce come spin – off del Gruppo Compunet operante, tra gli altri settori, in quello dei servizi di stampa digitale per il mondo utilities. Su intuizione di uno suoi dei fondatori, Roberto Mazzullo, nasce l’idea imprenditoriale di fornire servizi di smart metering al mondo delle utilities, ampliando la filiera della stampa digitale. In tutto questo la parentesi nel settore pubblico. Nel 2011 mi trasferisco a Firenze dove assumo il ruolo di Funzionario Tecnico presso l’Istituto Geografico Militare. Ma la nostalgia mi fa ritornare al mio primo amore. Mi dimetto dall’impiego pubblico, per far rientro, fine 2011 in Telereading con ruolo di Direttore Generale. Ed eccoci qua oggi a raccontare questo successo”.

“Le risorse umane interne alla società hanno rappresentato e continuano a rappresentare la chiave per il successo e l’innovazione dell’azienda, che ha investito e continua ad investire, sull’alta specializzazione delle figure professionali che comprende al proprio interno. La vicinanza e la stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Catania hanno consentito alla società di assumere al proprio interno figure altamente specializzate. La preparazione e le motivazioni di un gruppo giovane e di eccellenza hanno permesso alla Telereading s.r.l. di raggiungere ottimi risultati sia in termini di innovazione e ricerca, sia in termini di mercato”.

Poi Mammana si è soffermato sui riflessi e gli effetti della crisi Covid sui processi aziendali e sulle progettualità da portare avanti: “Grazie ad un notevole e complesso sforzo organizzativo, l’attività di Telereading è stata colpita in maniera marginale dall’emergenza sanitaria in corso. Certamente si è reso necessario fare ricorso a metodologie di lavoro agile e smart working per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori. Certamente l’aspetto che ha rappresentato la maggiore criticità è stato quello della gestione delle diverse partnership nazionali ed internazionali di cui la società si avvale. Punto di forza di Telereading sono però le persone, professionisti competenti e motivati, che hanno messo in campo strategie di comunicazione alternative, per continuare a lavorare a distanza e da remoto con i diversi partners dislocati in differenti aree di Italia e d’Europa, raggiungendo i medesimi risultati in termini di efficienza e prestazioni”.

“È stato necessario rivedere, in tempi molto rapidi, il modello organizzativo e ristabilire le priorità progettuali, al fine di garantire la continuità lavorativa del nostro team e assicurare la continuità di servizio per i nostri clienti. Abbiamo investito sulla formazione e l’aggiornamento dei nostri collaboratori, cosa che in altro periodo era più difficile da calendarizzare. Abbiamo appreso che soltanto l’aver saputo costruire un modello aziendale basato sulla fidelizzazione e sul senso di appartenenza di ogni singolo componente del nostro staff ci ha permesso di superare le criticità dovute al momento. Nella nostra azienda decliniamo il tutto nella prima persona plurale”.

“Il fatto di condividere tutto insieme ha contribuito ad alleggerire le ansie dei singoli. Lo stress e l’ansia hanno ceduto il passo all’impegno ed alla passione per il proprio lavoro. Questo periodo ha consentito di analizzare in maniera più attenta gli elementi di sviluppo essenziali per poter fare un significativo salto di qualità. In particolare ci siamo impegnati nella ricerca di soluzioni tecnologiche nell’ambito delle smart city, incanalando energie e sforzi per cercare soluzioni intelligenti utili alla comunità. Nel proprio futuro l’azienda vede un circolo virtuoso di continua crescita e continua innovazione. Attualmente la società è fortemente radicata sull’intero territorio Nazionale ma non si è mai affacciata sul mercato europeo. L’obiettivo di Telereading nel futuro prossimo è quello di inserirsi nel mercato europeo di riferimento. Si è ben consapevoli che il raggiungimento di un obiettivo tanto ambizioso richiederà uno sforzo organizzativo notevole ma i dati previsionali di mercato sono rassicuranti”.

“Noi – ha aggiunto Mammana – siamo fornitori dell’intera filiera e ciò fornisce valore aggiunto alla nostra proposta e rappresenta una garanzia di affidabilità al cliente finale, che affidandosi ad un unico soggetto riesce ad ottenere economie e superare problematiche di integrazioni di parti di fornitori diversi che rallentano investimenti integrati nel settore smart city”.

© Riproduzione Riservata

Commenti