TAORMINA – Si fanno sempre più incerti i tempi per i lavori di manutenzione della funivia Taormina Mazzaro’. La procedura di gara per 24 rulli guidafune è andata deserta e l’Azienda servizi municipalizzati ha dovuto prendere atto della mancanza assoluta di offerte. L’impianto al momento e’ chiuso dal 9 novembre scorso e lo stop è legato sia ai consueti lavori invernali da eseguire sia, in particolare, al perdurare della crisi che ha azzerato i flussi turistici sul territorio e quindi l’utenza della funivia. Sino ad oggi si contava di essere pronti per la riapertura entro fine marzo per la riapertura ma i piani potrebbero ora complicarsi.

L’orientamento resta quello di essere pronti per riattivare il servizio a Pasqua, tenendo anche conto dei fattori al momento imprevedibili, inerenti l’emergenza sanitaria, i vari dpcm e l’attuale zona rossa. Ma la necessità di procedere con una nuova gara per i rulli guida fine allungherà i tempi. Ad attendere l’evoluzione della situazione ci sono gli operatori economici della zona di Mazzaro’ e Isolabella. Per questo il comitato La Voce del Mare ha espresso preoccupazione e ha chiesto ad Asm chiarezza sulla riattivazione dell’impianto.

Lo scorso anno, dal 1 gennaio 2020 all’8 novembre 2020, si sono contate 341 mila presenze in funivia con il 70 per cento di calo dei passeggeri rispetto al 2019 in cui vi era stato il record di oltre Un milione di passaggi nelle cabine. E il 2021 sembra destinato ad essere un altro anno complicato e ancora caratterizzato dall’emergenza sanitaria.

Sin qui, al di là dei lavori da eseguire, Asm ha scelto di tenere chiusa la funivia “per l’assenza di flussi minimi di viaggiatori, registrata già prima della chiusura dell’impianto per la periodica manutenzione, la necessità di osservare ogni possibile risparmio, onde assicurare e garantire anzitutto le spese necessarie al pagamento degli stipendi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti