ROMA (ITALPRESS) – “Questo dibattito per certi versi è stato surreale perchè per qualcuno qui dentro il problema è perdere la poltrona, per gli italiani normali il problema è perdere il lavoro. Mi scuso a nome di qualche collega che mi ha fatto vergognare di essere senatore”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso delle dichiarazioni di voto in Senato sulla fiducia al Governo.
“Magari ci fosse un governo che ha tenuto sotto controllo la crisi sanitaria e che ha messo benzina nel motore dell’attività economica, noi da fuori diciamo: smettete di litigare perchè state facendo cose buone e andate avanti. Siamo gli ultimi, mettere in discussione un governo che ha fallito su tutto non è un diritto ma un dovere di ogni cittadino italiano”, ha aggiunto.
“Quelli che cambiavano casacca fino a poco tempo fa erano dei volgari poltronari, qualcuno prima di noi è andato a processo per una presunta compravendita, ricordo che non state cercando costruttori volenterosi e responsabili. State cercando dei complici da pagare per non mollare la poltrona, questo è quanto sta accadendo”, ha sottolineato il leader della Lega.
“Se state facendo tutto bene che problema c’è a chiedere agli italiani cosa pensano?”, ha aggiunto.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti