TAORMINA – Slitta l’avvio dei cantieri di servizi a Taormina. La Giunta del sindaco Mario Bolognari ha presentato apposita richiesta di proroga alla Regione per i termini di inizio delle attività e ha ripianificato con apposita delibera i tempi e il programma di svolgimento delle attività sul territorio che riguarderanno la manutenzione e realizzazione di marciapiedi a Trappitello. L’esecutivo ha deciso di prorogare di ulteriori 60 giorni, a partire da questo momento e sino a marzo, l’inizio dei lavori in oggetto che impiegheranno persone al momento disoccupate che hanno fatto richiesta per aderire all’iniziativa. La casa municipale ha fatto sapere che la selezione degli operai richiederà “un certo tempo dovuto alla convocazione degli stessi, come da graduatoria, con relativo colloquio e valutazione dei requisiti necessari”. Si e’ reso necessario, in sostanza, ulteriore tempo per formare l’elenco dei 20 operai da occupare nei cantieri in questione. Al momento sono in corso le procedure per la nomina dei componenti della commissione di valutazione per la selezione degli operai.

Si tratta di una nuova tranche di progetti di cantieri di servizi finanziati dalla Regione. Con appositi avvisi la casa municipale ha lanciato, infatti, nei mesi scorsi la manifestazione di interesse per la selezione del personale di direzione (direttori di cantiere) ed operai qualificati nell’ambito di due cantieri che riguardano il primo e secondo stralcio della manutenzione e realizzazione di un tratto di marciapiede lungo la Via Arancio di Trappitello. Si tratta di una zona dove non soltanto si trovano diversi complessi residenziali ma transitano anche gli studenti dell’Istituto Pugliatti che si trova in questa zona ed e’ uno dei plessi scolastici con il maggior numero di studenti della provincia. I due cantieri regionali sono stati finanziati dalla Regione con importo, rispettivamente, di 83 mila euro e 84 mila euro.

Si tratta di cantieri per disoccupati, previsti dall’assessorato alla Famiglia, alle Politiche sociali e Lavoro: il primo dei due cantieri riguarderà 10 lavoratori per 80 giorni, e riguarda la prevista manutenzione e realizzazione di un tratto di marciapiedi lungo la via Arancio. Il secondo cantiere impegnerà altrettanti operai e prevede l’avanzamento e il completamento di queste opere. Si potrà sistemare, in questo modo, un’area che da tempo necessita di opere in grado di migliorare la fruibilità del percorso da parte dei pedoni.

© Riproduzione Riservata

Commenti