Il sindaco della Città Metropolitana di Messina, Cateno De Luca, con decreto sindacale, ha conferito a Salvo Puccio l’incarico a tempo pieno e determinato di dirigente tecnico presso l’Area Tecnica della Città Metropolitana di Messina. Il funzionario che si occuperà dell’Utc di Palazzo dei Leoni arriva, dunque, dal territorio di Taormina (Puccio è originario di Giardini Naxos ma da anni ormai abita con la famiglia nella Perla dello Ionio) e da anni ricopre ruolo di responsabilità presso la Regione Siciliana e alla presidenza di Amam a Messina.

La nomina odierna scaturisce dalla modifica del regolamento di organizzazione degli Uffici e dei Servizi e dal riassetto della struttura organizzativa dell’Ente, articolata in cinque Direzioni, che ha determinato la necessità di integrare la presenza di soli due Dirigenti a tempo indeterminato. A seguito dall’avviso pubblico per il conferimento, mediante selezione per titoli e colloquio, di un posto di Dirigente Tecnico ed in conseguenza della valutazione espressa dalla Commissione esaminatrice, il sindaco metropolitano ha decretato la nomina di Puccio. L’incarico avrà decorrenza dal 15 gennaio 2021.

“Ringrazio la Commissione che ha esaminato celermente e con grande attenzione tutte le istanze pervenute – ha detto De Luca -. La scelta si è basata sul curriculum del dott. Salvo Puccio che testimonia un’esperienza ventennale maturata nell’ambito della Pubblica Amministrazione e dalla copertura di numerosi incarichi di vertice in vari Dipartimenti della Regione Siciliana, oltre alle esperienze maturate nell’ambito dell’amministrazione attiva. Dopo una fase stagnante derivante da situazioni di bilancio risolte prontamente, la Città Metropolitana ha adesso la possibilità di attuare un percorso di potenziamento delle sue strutture apicali che consentirà di avere a disposizione un’altra figura professionale fondamentale per accelerare tutte le attività e pianificare al meglio tutte le ingenti risorse di cui l’Ente è titolare. La nostra azione di integrazione delle figure mancanti proseguirà con determinazione al fine di avere, entro l’anno 2021, una struttura tecnico-amministrativa che sia nelle condizioni di poter vincere la sfida che Palazzo dei Leoni dovrà realizzare”.

© Riproduzione Riservata

Commenti