In Sicilia il V-day è partito da Palermo, dall’ospedale Civico dove si sono sottoposti all’inoculazione della dose nove rappresentanti dell’Ordine dei medici (uno per ogni provincia), 5 medici di medicina generale, 5 pediatri di libera scelta, 5 medici di continuità assistenziale e 10 rappresentanti del 118. Poi ancora, 3 rappresentanti dell’ISMETT, tre della Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalu’, 15 dipendenti dell’ARNAS Ospedali Civico Di Cristina e 30 siciliani che rientrano nell’ambito delle Rsa. (mra/vbo/r)

© Riproduzione Riservata

Commenti