ROMA (ITALPRESS) – La minaccia di far cadere il governo, poi rientrata nelle ultime ore dopo il summit di maggioranza voluto dal premier Conte, non fa bene a Matteo Renzi, il cui partito perde l’1,2% dei consensi rispetto a metà dicembre. E’ quanto emerge da una rilevazione, effettuata per l’agenzia di stampa Italpress, da Euromedia Research, diretta da Alessandra Ghisleri.

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, oltre al calo di Italia Viva (ora al 2,5%), balzo in avanti del Partito Democratico (ora al 20,5%, +1,2%) e lieve calo (-0,3%) del Movimento 5 Stelle, ora 14,5%.
Il complesso delle forze di maggioranza si attesta al 40,5% (-0,1%) se si contano anche i potenziali voti di Leu.
Perde lo 0,6%, invece, l’area di opposizione di centrodestra, che comunque rimane maggioritaria nel Paese con il 46,8%.
In particolare, perde lo 0,2% la Lega di Salvini, che comunque con il 23,8% rimane il primo partito italiano; -0,5% per Fratelli d’Italia, che si attesta sul 15%, mentre Forza Italia di Silvio Berlusconi sale al 7% (+0,2% rispetto alla rilevazione del 15 dicembre).
Si attestano al 3,3% “Azione” di Carlo Calenda (-0,1%), al 2,1% +Europa (+0,1%) e all’1,6% i Verdi. La quota degli indecisi è del 30% (-1,6% rispetto alla precedente rilevazione).

FONTE: EUROMEDIA RESEARCH – 21 dicembre 2020 (Rilevazione scientifica-statistica basata su dichiarazioni
anonime).(ITALPRESS)

© Riproduzione Riservata

Commenti