Protestano ed esprimono rabbia e delusione i tanti italiani rimasti in Gran Bretagna a causa del blocco dei voli per la variante al Covid e impossibilitati a rientrare nel nostro Paese. “Non mi sono mai sentito così abbandonato e deluso dalla mia Nazione”. E’ solo una delle testimonianze raccolte nel gruppo Facebook. Sono infatti centinaia (forse migliaia) i nostri connazionali “obbligati a terra” negli scali londinesi a causa della sospensione dei voli decisa dal nostro governo, come dalla maggioranza dei Paesi europei, per limitare il contagio con la nuova variante del Covid.

Gli aeroporti londinesi in queste ore sono affollati di giovani, anziani, famiglie con bambini e persone che si preparavano a tornare in Italia per le feste natalizie ma che hanno visto il loro viaggio bloccato da un momento all’altro e ora non sanno quando possono rientrare nel nostro Paese. Il provvedimento è partito dall’Italia, ed è entrato subito in vigore: chi era in aeroporto in procinto di imbarcarsi, non ha potuto fare altro che ripiegare sui “voucher” delle compagnie aeree. Sul gruppo Facebook, moltissimi segnalano scarse informazioni, alcuni affermano di avere difficoltà a trovare un posto in cui dormire, mentre altri ancora sono in gravi difficoltà economiche.

© Riproduzione Riservata

Commenti