la sen. Urania Papatheu

“Mentre l’Italia è nel caos e nessuno sa se a Natale l’Italia sarà aperta o chiusa, nel momento di una crisi sanitaria ed economica senza precedenti, in cui c’è una campagna vaccinale da organizzare, il governo Conte paralizza invece i lavori in Parlamento per cancellare il DL sicurezza. E’ l’ennesima scelta folle e demenziale di un governo acefalo che non si preoccupa della salute degli italiani, ma persegue la sua ossessione di sopprimere i decreti fatti dal “nemico” politico”. Lo ha dichiarato la senatrice Urania Papatheu, parlamentare di Forza Italia.

“D’altronde – evidenzia la sen. Papatheu – il Pd ha già ammesso da tempo che voleva andare al governo (oltre che per poltrone) “per cancellare il decreto sicurezza” e il M5S, che era parte del Conte1 che ha approvato quella norma, ora colto da sindrome dello smemorato di Collegno, si nasconde dietro la pietosa giustificazione del “non hanno funzionato”.

“Evidentemente il “leaderino” del MS5, Di Maio, al suo rientro dalla passerella a Bengasi, preferisce riempire l’Italia di migranti, a costo di causare altri morti in mare: senza vergogna né coscienza, assumendosi la responsabilità di far diventare la Sicilia – cosa che non gli consentiremo – un campo profughi dell’Europa, con un centro di accoglienza-lager a Lampedusa e centinaia di cittadini stranieri che finiscono per le strade, in molti casi per poi delinquere, spacciare o stuprare. Ma a questo scempio noi non ci stiamo: lotteremo per difendere la Sicilia e gli italiani, aspettando il ritorno ad un mondo normale in cui Casalino torni al GF, Di Maio allo stadio e Grillo al circo”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti