Operazione antimafia nel Trapanese. Fermate 13 persone, indicate come appartenenti a Cosa nostra, alcune delle quali particolarmente vicine al boss latitante Matteo Messina Denaro. Sono in tutto venti gli indagati, tra cui anche il primo cittadino di un comune trapanese, nonché alcuni imprenditori locali ed un dirigente di un’azienda pubblica di Trapani, anche presidente di una nota cantina sociale. vbo/com

© Riproduzione Riservata

Commenti