il sindaco di Taormina, Mario Bolognari

TAORMINA – Il sindaco Mario Bolognari proclama il lutto cittadino a Taormina per la scomparsa del prof. Eugenio Longo, storico ex sindaco della Perla dello Ionio.

“La morte del professore Eugenio Longo – ha dichiarato Bolognari – è una perdita importante per Taormina. Egli è stato Sindaco della Città nel periodo della ricostruzione post bellica e del rilancio turistico degli anni Sessanta, segnando un momento decisivo della vita economica e sociale. Alla fine degli anni Ottanta è tornato a ricoprire la massima carica cittadina, guidando una Giunta laica e di sinistra della quale mi onoro di aver fatto parte, nel mio primo impegno da amministratore. Longo è stato un esponente politico di primo piano del Partito Repubblicano siciliano e ha ricoperto incarichi di alto prestigio, come la presidenza dell’Ente provinciale del Turismo, che organizzava la Rassegna cinematografica. Per generazioni di taorminesi è stato un esempio di buona politica e di impegno civile e sociale.
A nome mio personale, degli assessori, dei consiglieri comunali e dell’intera cittadinanza esprimo il cordoglio ai figli Tanino, Antonio e Graziella, che con orgoglio potranno ricordare l’uomo onesto, l’insegnante brillante e l’amministratore corretto.
Personalmente sono rattristato per la circostanza che mi vede costretto ad accompagnare all’ultima dimora un compagno di strada con il quale ho passeggiato nella vita cittadina per quasi cinquant’anni, spesso condividendo comuni battaglie e qualche volta dissentendo, ma sempre con il rispetto, l’ammirazione e la correttezza di cui Eugenio era capace.
Ho proclamato per domani, giorno dei funerali, il lutto cittadino, invitando tutte le istituzioni pubbliche ad esporre la bandiera a mezz’asta. Domani, dalle ore 10 alle ore 15, il feretro sarà esposto nella sala consiliare del Palazzo dei Giurati, dove i cittadini potranno rendere omaggio al prof. Longo, nella massima sicurezza e rispettando le norme anti Covid-19. Alle 15 sarà celebrata la Santa Messa”.

© Riproduzione Riservata

Commenti