In una lettera congiunta i presidenti degli industriali di Germania, Francia, Italia, Spagna e Polonia esortano i leader politici dell’Unione Europea a superare lo stallo negoziale che tiene in ostaggio il nuovo Quadro Finanziario Pluriennale e il Recovery Fund. Le 5 Confindustrie chiedono inoltre alle istituzioni comunitarie e agli Stati membri di coinvolgere le parti sociali nei piani nazionali di ripresa e resilienza e a definire regole semplici e chiare per la loro attuazione.
sat/mrv/red

© Riproduzione Riservata

Commenti