TAORMINA – A partire dal nuovo anno Taormina avrà la sua casa dell’acqua. E’ in dirittura d’arrivo, infatti, l’iter avviato nei mesi scorsi dal Comune di Taormina che era scattato già il 21 ottobre 2019 con il via libera della Giunta e si era poi bloccato in concomitanza con il periodo del lockdown che porterà all’installazione in città della Casa dell’Acqua sia nel centro della città che nella principale frazione, la cittadina di Trappitello. E’ stata nominata la commissione per l’espletamento della gara “diretta alla concessione del suolo pubblico per l’installazione e gestione dei due impianti che verranno posizionati sul territorio con altrettanti erogatori di acqua trattata naturale e gasata”. La commissione sarà presieduta da Leo Mangano, ed altri componenti saranno Roberto Sorbello, Ramona Ponturo e Giuseppe Bucolo.

Si prevede, in tal senso, la realizzazione di una postazione di Casa dell’Acqua nel centro di Taormina, in zona Piazza Goethe, in prossimità dell’ex area mercatale, e di un’altra postazione invece a Trappitello, in piazza Falcone-Borsellino, all’interno dello spiazzo, con l’installazione dell’erogatore fronte strada.

Occorreranno, ovviamente, una serie di adempimenti tra i quali la manutenzione ed i controlli di natura igienico-sanitaria degli impianti, che saranno a totale carico della ditta incaricata. Ma sarà necessario anche che il concessionario di natura si attivi per promuovere ed attivare le opportune “politiche di sensibilizzazione alla limitazione dell’uso della plastica e ad incentivare l’uso del vetro”.

“Tale proposta rappresenterà un indubbio vantaggio per il consumatore – ha evidenziato il sindaco Mario Bolognari -, il quale potrà reperire a costi inferiori un prodotto di qualità. Le installazioni avverranno in modo adeguato alle caratteristiche del territorio comunale e per la densità abitativa. Il progetto avrà anche la valenza di un percorso educativo sotto il profilo ecologico, diffondendo cioè sul territorio la cultura della valorizzazione delle acque, a salvaguardia dell’ambiente. I cittadini potranno riutilizzare i contenitori di vetro, così da ridurre alla fonte gli imballaggi e diminuire i rifiuti plastici”.

© Riproduzione Riservata

Commenti