TAORMINA – Scatta l’iter per i nuovi Hub per i vaccini contro il Covid. Secondo le direttive del governo Conte ne verranno previsti uno ogni 30 mila abitanti e bisognerà organizzarsi in tutte le regioni e anche in Sicilia di conseguenza. In provincia di Messina stanno, dunque, per scattare le grandi manovre per la suddivisione del territorio di competenza dopo che il commissario nazionale all’emergenza Covid, Domenico Arcuri, ha annunciato questa dislocazione sulla base del numero degli abitanti.

Nell’area dell’azienda sanitaria n.5 sono 108 i comuni e bisognerà correre per non farsi trovare impreparati. Taormina, stando alle prime ipotesi, dovrebbe essere considerato hub con Giardini Naxos, Castelmola e Letojanni per una popolazione che complessivamente tra questi quattro comuni è di circa 25 mila abitanti. Non è da escludere che si possa anche aggiungere un quinto comune. Gli amministratori dei comuni del primo polo turistico siciliano si preparano a fare quadrato per concertare le scelte d’intesa con le autorità sanitarie.

Si dovrà individuare in tempi brevi una struttura idonea da impiegare come punto di riferimento per l’esecuzione delle operazioni di vaccinazione di massa in arrivo da inizio 2021. La Città di Taormina è pronta a fare la sua parte per contribuire a questa procedura che potrebbe risultare determinante per decretare nei prossimi mesi la fine dell’emergenza sanitaria e per proiettarsi verso l’agognato ritorno alla normalità.

© Riproduzione Riservata

Commenti