code veicolari sulla SS114 a Giardini

TAORMINA – Un altro passo in avanti nell’iter che vede impegnati i Comuni di Taormina, Giardini, Letojanni e Castelmola nel complesso tentativo di salvare un maxi-finanziamento da 37 milioni di euro che potrebbe cambiare volto alla viabilità dei territori del primo polo turistico siciliano nei prossimi anni.

Il nodo da dirimere era e resta quello dei fondi per la progettazione degli interventi, una somma di cui i comuni non dispongono nei loro bilanci. L’annata di crisi epocale per l’emergenza sanitaria è diventata poi un’emergenza economica e ha tolto alle Amministrazioni locali le rispettive possibilità residue di disporre di qualche risorsa nelle proprie casse. Da qui il tentativo in atto di guardare altrove e trovare un’alternativa, senza la quale i finanziamenti Masterplan verrebbero irrimediabilmente persi.

Il sindaco di Castelmola e presidente dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina, Orlando Russo, si sta muovendo da qualche tempo per sbloccare la questione e ha avviato un’interlocuzione con l’assessorato regionale alle Infrastrutture. Proprio attraverso questo dialogo aperto con gli uffici di Palermo si sta delineando la soluzione che, stando alle novità di queste ore, porterebbe ad una possibile intesa tra i comuni e la Regione per poi affidare, attraverso il tramite dell’Assessorato alle Infrastrutture, la progettazione al Genio Civile. Stando ad una stima aggiornata dei costi la cifra necessaria sarebbe di circa Un milione e mezzo di euro, al cui proposito e’ stato chiesto alla Regione di farsi carico di tale impegno. E il punto di svolta si concretizzerebbe, come detto, affidando l’iter al Genio Civile.

“E’ la soluzione alla quale stiamo lavorando – ha spiegato Orlando Russo – e siamo convinti che il dialogo costruttivo in atto con la Regione e con la Città Metropolitana di Messina consentiranno di risolvere la problematica. In questa fase finale dell’anno cercheremo di portare avanti questa opportunità e concretizzarla”.

© Riproduzione Riservata

Commenti