TAORMINA – Nell’ambito delle attività di potenziamento dell’assistenza economica sono stati assegnati al Comune di Taormina, attraverso il Distretto Sanitario D32, 26 mila euro per il sostegno alle persone in difficoltà. La somma, esitata ora con apposita delibera dalla Giunta di Taormina, si inserisce nella programmazione triennale in favore delle famiglie e delle persone in stato di bisogno economico attraverso il progetto “Assegno civico di contrasto alla povertà” e del fondo di solidarietà sociale anticrisi.

L’intervento, anche per fare fronte agli effetti dell’emergenza sanitaria in corso, prevede interventi in linea con il sostegno al reddito effettuato dal governo nazionale e regionale, quindi l’erogazione di voucher ai singoli o alle famiglie in grave difficoltà per acquisto di derrate alimentari, prodotti e servizi per bambini, adolescenti, disabili e anziani e farmaci, inoltre, non coperti dal Servizio sanitario nazionale, ed inoltre il canone di locazione, e le spese per utenze domestiche.

Il valore è unitario per singolo nucleo familiare e la somma sarà determinata secondo i componenti per un importo massimo di 400 euro per ogni scheda della famiglia. Il termine fissato per la presentazione delle istanze è adesso il 7 dicembre, data entro la quale dovranno pervenire le domande al protocollo del Comune di Taormina. I buoni spesa avranno il seguente valore unitario massimo: 100 euro per un nucleo composto da una sola persona; 200 euro per un nucleo di due persone; 300 euro per un nucleo di tre persone e 400 euro per un nucleo di quattro o più persone. L’iniziativa si rivolge ai residenti di Taormina, disoccupati o inoccupati e non percettori di Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, pensione o cassa integrazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti