TAORMINA – L’impianto di videosorveglianza della Città di Taormina verrà interessato da un piano di interventi per il ripristino del sistema denominato “Tauromenium sicura”, a suo tempo finanziato dal Ministero degli Interni. Opere urgenti, a tal riguardo, sono state disposte dal Comune di Taormina per l’impianto che è stato realizzato in città a seguito di una delibera dell’allora Giunta Passalacqua nel 2012 che consentì l’ammissione a finanziamento del progetto da parte del Ministero per un importo di 298 mila euro nell’ambito del Pon Sicurezza 2007-2013 e prevedeva poi l’impegno dell’ente per le spese necessarie alla manutenzione, all’assistenza e alla gestione del sistema di videosorveglianza.

“A seguito dell’azione degli agenti atmosferici sono state distrutte – spiega ora il sindaco Mario Bolognari – tutte le apparecchiature installate presso il centro stella per le comunicazioni radio dell’impianto di videosorveglianza. Durante gli stessi eventi è stata bruciata la linea elettrica che dal contatore ubicato nei pressi del Santuario della Madonna della Rocca porta la corrente al cento stella. A seguito dello spostamento dei server e conseguentemente della sala controllo, si rende ora necessario il ripristino di quest’ultima da ubicarsi presso la sede dei Servizi demografici. E’ stato, inoltre, spostato il punto di ripresa ubicato presso l’ingresso del Teatro Antico e sito strategicamente presso il varco di Via Timeo. Si tratta di interventi che non sono compresi nel contratto di manutenzione in corso di validità”.

Bolognari ha sottolineato come “l’impianto di videosorveglianza è ritenuto dalle forze dell’ordine di vitale importanza per la salvaguardia della sicurezza in ambito urbano e ciò si è dimostrato dalle numerose richieste di registrazioni di immagini che spesso producono prove inoppugnabili nei vari processi e relative indagini di Polizia giudiziaria. Si dovrà, pertanto, ripristinare urgentemente la piena funzionalità dell’impianto di videosorveglianza urbana”. La Giunta ha impegnato per questi lavori circa 8 mila euro per il totale ripristino dell’impianto.

© Riproduzione Riservata

Commenti