la recente firma dell'accordo integrativo all'Asm Taormina

TAORMINA – “Quando nel 2018 ho detto, raccogliendo un coro di critiche, che l’Asm era il cancro di Taormina, evidentemente non mi sbagliavo”. Il sindaco Mario Bolognari riporta d’attualità l’espressione sulle ataviche criticità dell’Azienda Servizi Municipalizzati e i lavoratori replicano.

“Le Rsa di Asm Taormina – si legge in una nota di CGIL-FILT, FAISA CISAL, UIL TRASPORTI e UGL TPL – in riferimento le dichiarazioni del sindaco di Taormina, prof. Mario Bolognari, dove in parte riconferma quanto sostenuto nel 2018 e precisamente che “ASM è il Cancro di Taormina”, si dissociano da questa etichetta, che il sindaco si ostina ad utilizzare nei confronti dell’Azienda Servizi Municipalizzati. Qualora fosse necessario, si rammenta, a tal proposito, che su Asm, partecipata del Comune, messa in liquidazione dal settembre del 2011 dal Consiglio comunale dell’epoca, l’Amministrazione Comunale di Taormina, ed in
particolare la Giunta, l’assessore alle Partecipate, il Consiglio comunale e la Prima Commissione Consiliare hanno la responsabilità di Organo di controllo di tutte le attività gestite dell’Asm che a sua volta le notifica tutte gli atti prodotti. Inoltre, il sindaco che con le sue parole accusa anche ai sindacati di “indifferenza di condotte scorrette che hanno sottratto denaro e risorse all’Asm”, probabilmente non ha contezza delle decine di note sindacali critiche sull’operato dell’Azienda che sono state inviate nel corso degli anni ai liquidatori, ai sindaci, ai presidenti del Consiglio e ai componenti la Prima Commissione Consiliare, che si sono succeduti, senza mai ottenere riscontri concreti e raramente risposte alle nostre richieste di convocazione, così come, del resto, lui stesso sta facendo. Piuttosto, ci preme sottolineare come, nonostante le varie vicissitudini, il personale tutto è stato sempre in prima linea con dedizione e spirito di sacrificio per garantire i servizi essenziali ai residenti ed ai turisti, nonostante il Comune sia a tutt’oggi moroso nei confronti di Asm, mettendo a rischio gli stipendi degli stessi dipendenti”. 

Queste, ricordiamo, le parole del sindaco che hanno portato alla reazione delle Rsa dei lavoratori di Asm Taormina. 

© Riproduzione Riservata

Commenti