la senatrice Urania Papatheu

ROMA – “Le dichiarazioni dell’on. Morra sulla compianta Jole Santelli appaiono sconcertanti ed esprimono un incidibile livore e una sprezzante mancanza di rispetto verso una persona che non c’è più e ha dato l’anima e la vita per la sua terra, dedicandole anche le sue ultime energie”. Lo ha dichiarato la senatrice Urania Papatheu, parlamentare di Forza Italia.

“I calabresi hanno votato Santelli non perché “sapevano che aveva un tumore” ma perché avevano la certezza di sostenere una donna straordinaria, capace, preparata e onesta che ha dato una speranza di riscatto a questa terra.

“L’on. Morra dovrebbe chiedere immediatamente scusa ma soprattutto provare vergogna e imbarazzo per aver usato espressioni meschine e indegne di un rappresentante delle Istituzioni con toni odiosi e inaccettabili per chiunque. I cittadini calabresi non meritano l’arroganza e la mediocrità di un governo che nomina e fa dimettere 3 commissari in 10 giorni, specula sul dramma della Calabria per opportunità politiche e con la sua conclamata inettitudine umilia una regione che bisogno di aiuto per affrontare la crisi sanitaria e l’emergenza economica. Rivolgo la mia solidarietà ai familiari di Jole Santelli, ai tanti che le hanno voluto bene e a tutti i calabresi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti