PARMA (ITALPRESS) – Chiesi Farmaceutici, gruppo farmaceutico internazionale focalizzato sulla ricerca, ha ricevuto per il secondo anno consecutivo il “Diversity Leaders Award” posizionandosi al 10° posto tra le 850 aziende europee prese in esame (solo due le aziende italiane ad occupare le prime dieci posizioni) e al 1° posto tra i datori di lavoro più inclusivi nel settore Farmaceutico e delle Biotecnologie. Tra le aziende italiane, il Gruppo si classifica 2° sulle 35 rientrate nel ranking. Lo ha reso noto il “Financial Times”, promotore del premio, in un articolo dedicato.
L’obiettivo del riconoscimento è identificare e valorizzare le aziende leader in termini di politiche e azioni volte a sensibilizzare sul concetto di diversità come valore imprescindibile. Il “Financial Times” promotore dell’Award, grazie alla collaborazione di “Statista” – società tedesca leader a livello internazionale nel campo delle ricerche di mercato – da aprile ad agosto 2020 ha intervistato 100.000 persone di 15.000 aziende con un minimo di 250 dipendenti in 16 paesi europei (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito). Oltre alle dichiarazioni dei dipendenti, al fine di perfezionare l’analisi, sono stati coinvolti i referenti delle risorse umane di ogni azienda.
“Il Diversity Leaders Award rappresenta un’ulteriore dimostrazione del continuo impegno di Chiesi, come azienda B Corp, sui temi della Diversity & Inclusion – ha dichiarato Giacomo Mazzariello, Chief Human Resources Officer di Chiesi Group -. Rispettare l’unicità di ciascuno, valorizzare l’autenticità e le diverse prospettive, creare un ambiente positivo in cui le persone si sentano libere di esprimere sè stesse, sono i valori che guidano le azioni del Gruppo sui temi di Diversity & Inclusion”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti