BENEVENTO (ITALPRESS) – Lo scontro diretto tra neopromosse sorride a Vincenzo Italiano e getta l’ombra della crisi su Filippo Inzaghi. Lo Spezia batte 3-0 il Benevento grazie ai gol di Pobega e Nzola (doppietta) e conferma il trend positivo degli aquilotti in trasferta. Sette degli otto punti collezionati in questa stagione dallo Spezia sono stati infatti ottenuti fuori dalle mura amiche. La formazione di Italiano riparte da dove aveva lasciato. Al 29′ l’autore dell’1-0 è lo stesso che aveva siglato il momentaneo 1-1 contro la Juventus: Ferrer crossa dalla destra e trova Pobega che col ginocchio mette in rete e conferma le sue ottime doti di inserimento in area. La reazione del Benevento è puntuale ed è affidata a Lapadula: l’ex Genoa riceve al limite dell’area e scocca un tiro che termina la sua corsa sul palo. Ma è solo un caso isolato in un primo tempo controllato agevolmente dallo Spezia con quasi il 60% del possesso palla. E prima del duplice fischio, lo Spezia sfiora il raddoppio altre due volte: prima al 36′ con Bastoni, autore di un diagonale che esce di poco, poi al 41′ con Gyasi che da posizione defilata non riesce ad impegnare Montipò. Nella ripresa il copione non cambia: lo Spezia fa la partita e sfiora il gol. Al 52′ Agudelo recupera palla dai venti metri e lascia partire una conclusione che si stampa sulla traversa. Ma il 2-0 è solo rimandato: al 65′ Gyasi si scatena sulla fascia e crossa per Nzola che col destro batte Montipò. Ma non è finita. Cinque minuti più tardi Nzola sfrutta un calcio d’angolo per sovrastare Schiattarella e depositare la palla in rete col petto chiudendo il match sul 3-0.  (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti