Poco meno di 35 mila voti. E’ questa la distanza con cui Joe Biden ha battuto Donald Trump in Pennsylvania. Ma tanto è bastato per agguantare i venti voti elettorali mancanti per l’elezione alla presidenza degli Stati Uniti. Così Biden ha superato quota 270 elettori, lasciando indietro l’avversario Trump a 213, diventando ufficialmente il 46esimo presidente degli Usa. La prima reazione del neo-presidente è arrivata attraverso i social. Su Twitter ha commentato: “America, sono onorato che tu mi abbia scelto per guidare il nostro grande Paese. Il lavoro davanti a noi sara’ duro, ma prometto questo: saro’ il presidente di tutti gli americani, che abbiate votato per me o no”. “Ripaghero’ – ha concluso Biden – la fiducia che avete riposto nei miei confronti”.
Al commento di Biden è seguito quello della vice Kamala Harris, che da ora è la prima donna eletta vicepresidente nella storia degli Stati Uniti: “Queste elezioni sono oltre Joe e me. Si tratta dell’anima dell’America e della nostra determinazione a lottare per essa. Ci attende molto lavoro. E’ ora di iniziare”. Parla di “vittoria storica e decisiva” l’ex presidente americano Barack Obama, secondo cui Biden “farà gli interessi di ogni americano, che abbia avuto o meno il loro voto. Quindi incoraggio ogni americano a dargli una possibilità e il proprio sostegno”. Ma dall’altra parte della barricata, Trump denuncia un atteggiamento mistificatore da parte dell’avversario e dei media e non ha nessuno intenzione di concedere la vittoria: “Sappiamo tutti perché Biden si sta affrettando a fingersi vincitore con l’aiuto dei media alleati: non vogliono che la verità sia svelata. Le elezioni sono ben lontane dalla conclusione. Joe Biden non è stato riconosciuto vincitore da nessuno degli Stati”.
E rilancia sul ricorso: “A partire da lunedì il nostro caso sarà in tribunale perché si possa garantire il pieno rispetto delle leggi elettorali e riconoscendo il legittimo vincitore delle elezioni. Non mi fermerò finché il popolo americano non avrà il numero di voti onesti che merita e che la democrazia richiede”. Insomma, la battaglia per la presidenza sembra tutt’altro che conclusa. Intanto, dal web e dalle piazze arrivano le congratulazioni e i festeggiamenti per la vittoria di Biden. Da Stephen King, passando per Lebron James fino a Barbra Streisand. Mentre in strada si sono viste sfilate di clacson e caroselli. In questi minuti è in corso la conferenza stampa dei legali di Trump con un folto gruppo di sostenitori dell’ormai, almeno per ora, ex presidente degli Stati Uniti. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti