la cancelliera tedesca Angela Merkel

“In tempi di emergenza Covid stavolta sarà possibile permettersi soltanto un Natale ristretto con pochi familiari ma niente festeggiamenti di Capodanno”. La cancelliera non fa giri di parole, quella di Angela Merkel è una sentenza che sembra valicare i confini della Germania e anticipa lo scenario nel resto dell’Europa: nessuna festa per Capodanno e, bene che andrà, un Natale da passare con i familiari più stretti. E’ il messaggio chiaro e difficilmente equivocabile di un capo di Stato, del più importante Paese europeo, ed è il monito di chi nel Vecchio Continente conta più di tutti gli altri capi di governo.

Merkel non nasconde quello che aspetta i tedeschi (e non solo). Nel primo giorno del lockdown light della Germania illustra quelli che saranno “4 mesi lunghi”. “Non penso che ci potranno essere scoppiettanti feste di capodanno, ma forse un Natale con il nucleo familiare, un Natale non solitario”. Sono queste le parole usate dalla Cancelliera tedesca. Si possono scordare quindi i tedeschi – ma il ragionamento è lo stesso per tutta Europa o quasi – feste per l’ultimo dell’anno, fuochi d’artificio e concerti nelle piazze. L’addio – finalmente – al 2020, sarà una cosa privata con un brindisi da fare a casa.

Qualche speranza in più invece per il Natale che per tradizione prevede meno assembramenti. Niente mercatini e niente cenoni da 40 persone con i cugini di settimo grado. Ma una cena in famiglia con i nonni e i parenti più stretti, almeno quella sì.

© Riproduzione Riservata

Commenti